UA-38565391-1

martedì 10 dicembre 2013

Comunicato stampa Fiaccolata Cerveteri





Cerveteri – Sabato 7 dicembre 2013 - più di mille candele hanno colorato le vie del centro storico: erano le fiaccole del corteo contro la discarica di Cupinoro, sorrette da decine di bambini, dalla giunta comunale del cittadina costiera, e da una lunga scia di persone. Il Movimento 5 Stelle del territorio ha contribuito in forza alla manifestazione con i gruppi locali di Cerveteri, Bracciano, Ladispoli, e Oriolo Romano, riuniti dietro lo striscione “La salute non si tocca / No alla nuova Malagrotta”, per manifestare un NO deciso all’ampliamento della discarica di Cupinoro. Assieme ai giovani delle 5 Stelle erano presenti numerosi comitati, forze politiche e partiti, tutti rigorosamente con le bandiere ammainate, per manifestare una sincera opposizione allo scempio del territorio e all’incubo dell’apertura del nuovo invaso VAIRA 1.
Nei giorni precedenti si era registrata una prima vittoria quando la Soprintendenza ai Beni Paesaggistici, su segnalazione del Movimento 5 Stelle di Bracciano e del Comitato Bracciano Stop Discarica, ha disposto lo stop dei lavori di sbancamento che il Comune di Bracciano aveva autorizzato presso il nuovo invaso VAIRA 1, pur in mancanza dei requisiti di legge, e ne ha ordinato il ripristino.
Una nuova azione per fermare definitivamente i progetti di ampliamento è già in fase di elaborazione: il Comitato Bracciano Stop Discarica, infatti, sta preparando un ricorso al TAR, il cui testo è attualmente in lavorazione presso uno studio di avvocati, e per il quale si stanno raccogliendo firme. Ora più che mai è importante ricordare e sottolineare il lavoro di tutti i cittadini attivi e l’importanza fondamentale dell’utilizzo dei mezzi a disposizione della popolazione, come partiti e movimenti, che hanno l’obbligo morale ed etico di portare la voce della cittadinanza nelle sedi opportune.
Il M5S, nello specifico, si è mosso fin dall’inizio nelle sedi istituzionali presentando interrogazioni sia in Regione che in Parlamento, e frequentando assiduamente i Consigli Comunali di Bracciano e di molti dei paesi conferitori, al cui indirizzo ha presentato concreti e sostenibili soluzioni alternative all’attuale piano rifiuti in vigore, a breve sarà pronta anche un’interrogazione al Ministero dei Beni Culturali, che andrà ad aggiungersi alla citata segnalazione presentata fin dal mese di ottobre.
La nota stonata nel pieno successo della fiaccolata è stato il diniego del primo rappresentante di “Anno Zero” (lista civica a cui appartiene il Sindaco Pascucci), alla partecipazione del Movimento e del Coordinamento Nord Ovest al tavolo di lavoro ambiente e rifiuti che verrà a breve istituito: una scelta ingiustificata che penalizza chi si è impegnato in questa lotta. Nonostante questo il primo cittadino cerveterano, ha chiesto al Coordinamento Nord Ovest e al gruppo pentastellato di Cerveteri di fissare un incontro in Comune per presentare la nostra proposta innovativa nella gestione dei rifiuti, proposta che ha già suscitato l’entusiasmo delle amministrazioni di alcuni Comuni che conferiscono a Cupinoro.
Per adesso una domanda aspetta risposta: l’amministrazione di Cerveteri promuoverà il ricorso al Tar?

M5S Bracciano, Cerveteri, Ladispoli e Oriolo

Disqus for Bracciano Movimento 5 Stelle