UA-38565391-1

venerdì 19 febbraio 2016

Intervista candidato Sindaco Marco Tellaroli e del candidato Vicesindaco Alessandro Persiano del M5S Bracciano

Intervista esclusiva al candidato Sindaco Marco Tellaroli e il candidato
Vicesindaco Alessandro Persiano del M5S Bracciano, insieme ad altri
cittadini e associazioni. Parliamo dei problemi locali, come
l'inquinamento del nostro territorio e del Lago, l'arsenico nell'acqua e
la montagna dei rifiuti di Cupinoro; e per finire, un accenno alle
inchieste giudiziarie e alla situazione economica del Comune di
Bracciano.








La mala gestione di Bracciano a Buongiorno Regione su RAI 3

Secondo il commissario mancata organizzazione e poca formazione dei dipendenti dell'ente

Comune-di-BraccianoUn quadro disarmante della città quello andato in onda questa mattina all 7:30 nel programma Buongiorno Regione di Rai 3. Una puntata di mezz’ora incentrata soprattutto sulla situazione di Bracciano.
Le telecamere della terza rete RAI sono andate nella cittadina lacustre intervistando cittadini comuni, cittadini attivisti, politici locali ed il Commissario Prefettizio.
A preoccupare particolarmente sia le forze politiche che il commissario è la situazione economica finanziaria dell’ente.
Il commissario, che si è insediato a dicembre 2015, sta cercando con un intenso lavoro di ricostruzione storica di venire a capo dei conti disastrati del comune. Per il commissario, per la prima volta di fronte ad un organo di stampa durante il suo mandato, hanno giovato un ruolo fondamentale decisioni sull’organizzazione dell’ente.
Debiti fuori bilancio, mancanza di controllo analogo ed inchieste incombono sulla testa dei cittadini oltre alle questioni ambientali.
Secondo Armando Tondinelli “Si è arrivati a questo passaggio perché nei giorni precedenti la procura di Civitavecchia ha emesso 17 avvisi di garanzia per associazione a delinquere”.
Per Marco Tellaroli, candidato del M5S alle prossime elezioni “Gli appalti pubblici ad essere finiti nel mirino della Procura di Civitavecchia soprattutto per il sistema di protocollazione”. Va detto infatti che proprio sulla falsificazione del protocollo c’è già una condanna in primo grado. Per Tellaroli “Il quadro economico della città è apocalittico sopratutto per la questione legata alla Bracciano Ambiente”.
La giornalista ha cercato di chiedere chiarimenti all’ex sindaco Giuliano Sala ed al presidente del consiglio che hanno rinunciato all’intervista dichiarando fiducia nell’azione della magistratura.
Sui conti è intervenuto il commissario Dott.ssa Alessandrea De Notaristefani la quale ha ricordato che “La scadenza attualmente è il 31 di marzo che rappresenta la il termine per l’approvazione del bilancio di previsione del 2016 e poi il 30 aprile con la scadenza del consuntivo 2015”. A pesare sul comune la situazione della sua azienda eppure secondo Franco Ridolfi, ex dipendente della Bracciano Ambiente la società del comune in origine era in grado di apportare alle casse del comune addirittura 400 mila euro di utile.
Sempre il commissario, parlando della Bracciano Ambiente, ha aggiunto che il 27 aprile ci sarà l’assemblea dei creditori della società nella quale si discuterà il piano aziendale per capire se la società potrà andare avanti o meno. Nel frattempo 21 dipendenti sono stati licenziati e ne restano all’attivo 55 di cui è a rischio il loro futuro.
La società intanto ha emesso due bandi per complessivi 31 milioni di euro che scadranno del mese di marzo. Una situazione rischiosa sulla quale stanno insorgendo anche i comuni di Cerveteri e Ladispoli.
Sui vari procedimenti nei confronti di molti dipendenti del comune di Bracciano il commissario ha dichiarato: “E’ mancato nel tempo un occhio all’organizzazione e alla formazione del personale, su questo stiamo lavorando anche con il prossimo incarico che daremo all’organismo di valutazione”.
Nel frattempo il comune ha interrotto l’aggiudicazione dell’appalto alla società che si occupava della riscossione dei tributi dal 2009, finita nel frattempo nel mezzo di un’inchiesta con arresti dei titolari. Il commissario in merito sta facendo verifiche per capire se gli illeciti sono stati commessi dalla società anche all’interno del comune di Bracciano.
Sotto la lente d’ingrandimento anche la questione della dearsenificazione delle acque.Salviamo Bracciano denuncia realizzazione si un impianto non più manutenuto in località Lega dal quale è stata erogata acqua con valori al di fuori dei valori di legge. Un fatto grave secondo il medico Giovanni Ghira dell’ISDE secondo cui l’assunzione di acqua soprattutto in gravidanza può portare a gravi conseguenze ai feti delle donne incinta.
Installate nel territorio alcune fontanelle che secondo i cittadini hanno però funzionato pochissime volte.
Un pessimo biglietto da visita per la città per la quale il commissario assicura che verranno fatti investimenti anche per rilanciare il turismo.
Nel frattempo prioritario è evitare il default che potrebbe far rinviare anche le elezioni previste per la prossima primavera.

Disqus for Bracciano Movimento 5 Stelle