UA-38565391-1

martedì 13 giugno 2017

Un Anno a 5 stelle a Bracciano





I veri guardiani di chi ci mal governa
Circa un anno fa il MoVimento 5 Stelle si presentò per la prima volta alle elezioni amministrative di Bracciano con un gruppo compatto e "colorato" di cittadini.
La passione e la determinazione, la presenza costante sul territorio e la credibilità guadagnata sul campo per le battaglie sostenute, per l'ambiente contro la discarica di Cupinoro e per i diritti dei cittadini hanno consentito al MoVimento 5 Stelle di Bracciano di raggiungere il 23% dei consensi dei cittadini e a Marco Tellaroli, candidato Sindaco, di sfiorare il ballottaggio. Un risultato fra i più alti consentendo di essere la prima unica forza politica in quella tornata elettorale del 2016.
I consiglieri eletti sono Alessandro Persiano e lo stesso Marco Tellaroli, che hanno inserito all’interno delle commissioni comunali, Barbara Fortunati alla Sicurezza, Rosa Ponzo alla Cultura e Luciano Angelone ai Lavori Pubblici.
Fin da subito tra le scranne dell'opposizione in Consiglio si è iniziata a respirare un'aria diversa, dopo decenni di (mal) governo indisturbato, dopo la scomparsa della gran parte dei partiti storici dal panorama politico braccianese e soprattutto grazie alla presenza di una vera opposizione, quella del M5S: che si pone nei confronti dell’Amministrazione Tondinelli con un atteggiamento attento, fermo e propositivo, a tutela degli interessi dei cittadini, sottoponendo a stretto controllo le deliberazioni della Giunta e del Consiglio affinché rimanessero nei limiti della legittimità.
Come Consiglieri comunali di Bracciano, il primo nostro atto è stato quello di rifiutare il compenso spettante dei rimborsi spesa e gettoni di presenza, dedicandoli ad un apposito fondo per le scuole di Bracciano.
Gli atti propositivi che abbiamo finora posti all’attenzione di quest'Amministrazione sono stati:

  • prevenzione del distacco dell'utenza idrica da parte di Acea per morosità ai cittadini meno abbienti (bocciato);
  • promulgazione di un’ordinanza per la tutela dell'ambiente idrogeologico (accettata);
  • istituzione del Baratto Amministrativo (bocciato);
  • revisione dei criteri per la nomina a scrutatori elettorali (in discussione);
  • ristrutturazione e adeguamento alla normativa vigente sulla sicurezza del campo di calcetto polivalente di Via dei Lecci (bocciato);
  • accesso ai fondi regionali per le piste ciclabili di Bracciano (approvata, portando un incasso per la manutenzione di ben € 50.000,00 per la popolazione di Bracciano);
  • interrogazione sul  Piano di Emergenza del Comune di Bracciano con risposta scritta;
  • interrogazione sulla Deliberazione della Deputazione Agraria Atto n.44 del 21/10/2016 protocollo 37635, per “rinviare a successiva seduta la valutazione del piano in esame” (accettato);
  • riduzione dell’indennità di posizione dei Capi Area del Comune, riducendola al minimo consentito dal CCNL vigente, vista la profonda crisi economica dell'Ente (bocciata);
  • atto di indirizzo sulla gestione dei rifiuti del Consiglio della Città Metropolitana di Roma Capitale, superando la nota inviata via PEC ai Sindaci del territorio dell’Ente di Area Vasta (in attesa di approvazione);
  • segnalazione alla Città Metropolitana per carenza idrica della gestione ACEA nel territorio braccianese con preavviso di esposto / denuncia (accettata);
  • e per non farci mancare nulla, continui accessi agli atti.

Gli atti di controllo sulle varie deliberazioni, quando a nostro avviso illegittime o quanto meno inopportune, come nei vari conflitti d’interesse e incompatibilità, sono state tutte esposte alle Autorità competenti, a partire dal Prefetto di Roma dott.ssa Paola Basilone, per continuare con l’Autorità Nazionale Anticorruzione presidente dott. Raffaele Cantone, per finire alla Procura della Repubblica di Civitavecchia. Alcune di esse sono in attesa di risposta per accertamenti, alcune risposte sono invece già pervenute, con richiesta all’Amministrazione di apportare le dovute correzioni.
Per quanto riguarda il Piano di Riequilibrio per il Predissesto e alcuni bilanci, sono stati posti all’attenzione della Corte dei Conti, per alcune difformità: siamo in attesa di accertamenti.
Pensare che tutto questo sia successo nel breve arco di un anno con soli due Consiglieri Comunali è davvero impressionante. Stateci vicini: insieme miglioreremo Bracciano.


Gruppo M5S Bracciano




Disqus for Bracciano Movimento 5 Stelle